Cartocci siciliani alla ricotta

Vi capita mai di trovare una ricetta....guardate la foto,leggete gli ingredienti,vi ispira al punto tale da annusare l'aria intorno a voi...e poi la accantonate,prese da altre pensieri.Ma la reazione a catena è ormai innestata.Non c'è più tempo,non c'è più scampo...lei è lì che si è impossessata ormai anche dell'ultimo neurone disponibile.E non vi dà tregua,si affaccia nei momenti meno opportuni (a me soprattutto di fronte a un piatto di platessa bollita...oh my God)e alla fine dovete alzare bandiera bianca.Vi arrendete e la fate 'sta benedetta ricetta.
Ecco.Questo è il travaglio che ha preceduto la realizzazione dei cartocci siculi.Un gioiello della pasticceria siciliana.La mia resistenza era dettata dall'ultima briciola di vanità femminile che avevo..perchè un dolce del genere sui fianchi è peggio dell'Attak quando si appiccica sulle dita.Mbeh!

CARTOCCI SICILIANI

(la ricetta è di Danita di cookaround.Ne ho sperimentate diverse,questa è quella che più si avvicina ai cartocci come li ho mangiati direttamente in quel di Catania)

1/2 kg farina 00
10 gr sale
50 gr strutto
50 gr zucchero
1 bustina lievito di birra
250 gr acqua (io ho usato il latte)
1 cucchiaio di malto d'orzo

Per la crema
500 gr ricotta di pecora
zucchero q.b

Allora,io ho utilizzato la mdp,quindi ho sistemato tutti gli ingredienti e ho avviato il programma per il solo impasto e lievitazione.Al termine ho steso la pasta in una sfoglia non troppo sottile.Ho tagliato dei pezzetti di pasta ,li ho arrotolati intorno agli stampini per fare i cannoli e li ho fatti lievitare per un'altra ora.Li ho fritti in abbondante olio,li ho fatti freddare e li ho farciti poi con la ricotta setacciata con lo zucchero.Una bella spolverata di zucchero semolato e voilà,facciamoci del male!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Instagram