Torta al cocco e limone


C'è una domanda che mi ha sempre affascinato:quanto siamo liberi?
Siamo noi a fare il nostro destino?
O è Dio o chi per lui?
Oppure è il caso?Ma quest'ultimo è beffardo.
Guardatelo nella sua composizione letterale.
Caso.
Ora anagrammatelo.
Cosa vien fuori?
Il caos.
Perchè a volte lasciare fare al caso porta un gran bordello nelle vite di ognuno di noi.
Un anagramma beffardo,non trovate?
Ora chi è che decide?
A me piace pensarla così:
Un uomo va dal suo re e gli chiede.
"Sire,esiste la libertà nella vita?"
"Certo...Quante gambe hai?"
L'uomo si guarda sorpreso dalla domanda.
"Due,mio signore"
"E sei capace di stare solo su una?"
"Certo"
"Prova allora.Decidi su quale."
L'uomo pensa un pò.Poi tira su la sinistra,appoggiando tutto il proprio peso sulla gamba destra.
"Bene" dice il re "E ora tira su anche l'altra"
"Come?E' impossibile mio signore?"
"Vedi?Questa è la libertà.Sei libero,ma solo di prendere la prima decisione.Poi non di più"
                                                                                               (Tiziano Terzani,Un altro giro di giostra)

La prima decisione.Solo quella.Il resto è puro caso.
O caos.
Dipende dai punti di vista.


Oggi tortina al cocco e limone perchè dovevo pur smaltire il restante latte di cocco dopo aver fatto la panna.Un pan di spagna di quelli buoni e semplici.Talmente buoni che la prossima volta lo userò come base per una torta alle fragole.La ricetta è tratta dal libro "la  Grande Cucina Italiana" (io ho aggiunto il limone,omettendo la vanillina)


Torta al cocco e limone

220 gr farina
1 cucchiaino e mezzo di lievito
1 presa di sale
2 uova
scorza grattugiata di limone
180 ml latte di cocco
200 gr zucchero
3 cucchiai di acqua calda

Separare gli albumi dai tuorli.Montare a neve i primi e metterli da parte.
Sbattere le uova con i cucchiai di acqua calda per cinque minuti.Unire lo zucchero e mescolare con le fruste elettriche per altri cinque minuti.Unire il sale,la scorza del limone e la farina setacciata con il lievito alternandola con il latte di cocco.Per ultimi unite gli albumi montati a neve facendo attenzione a non smontare tutto il composto.Imburrate e infarinate uno stampo da 24 cm e metteteci il composto.Cuocete in forno caldo a 180 gradi per una mezz'oretta.Fate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo.




17 commenti:

  1. quanto è vero ciò che scrivi amica mia...il caso ma soprattutto i pensieri e le nostre scelte alle volte non ci premettono di essere liberi come vorremmo!
    buona settimana

    RispondiElimina
  2. Un bel post e una bella ricetta...grazie per quest'inizio di settimana!

    RispondiElimina
  3. Ciao Monica :) Innanzitutto complimenti per il nuovo vestitino del blog, mi piace tantissimo! Libertà... mi viene in mente una grande lezione di un prof, all'università, sulla distinzione tra essere liberi "di" e liberi "da"... non lo si è mai completamente... Diciamo che siamo noi a fare il nostro destino ma in parte. Prima decisione, appunto. Forse anche la seconda... Torta deliziosa, cocco e limone è un abbinamento che mi piace tanto! Devo assolutamente comprare il latte di cocco :) Un bacio grande, buona settimana :**

    RispondiElimina
  4. Pensavo avresti usato la farina di cocco, invece tieh, sorpresa il latte d cocco... proprio piacevole! Per quanto riguarda il caso/caos mi piace la versione di Terzani! Buona settimana

    RispondiElimina
  5. CHE BEL LOOK E CHE BELLA FOTO ROMANTICA...la torta mi ispira un sacco!

    RispondiElimina
  6. Che delizia...Il tocco del latte di cocco deve essere proprio buono!!!

    RispondiElimina
  7. Adoro Terzani tesoro. Se siamo liberi? La mia risposta è no, non lo siamo al 100% perché ciascuno di noi ha dei vincoli che possono essere familiari, economici, religiosi, di salute, ecc. però possiamo pensare, parlare e agire rispettandoli e questa è già una grande libertà che molti non hanno. Comunque sia, nulla è per caso e forse nemmeno le nostre decisioni lo sono.
    Buonissima torta, brava Monica, un bacione!

    RispondiElimina
  8. sono libera di mangiare il pezzo di torta che mi hai conservato e quindi scegliere di allargare i fianchi o no. scelgo per la seconda opzione e non posso tornare indietro,ahahhaha ciao soreta

    RispondiElimina
  9. Bellissimo il nuovo look del tuo blog!!! :)
    Sono libera di prendermi una fetta di torta???

    RispondiElimina
  10. Bella morbidosa, si vede proprio!!
    Eh si, mi sa tanto che il re aveva ragione!
    Azzz....!!

    RispondiElimina
  11. uuuh! Ma qua il vestitino è cambiato! Che carinooo!
    E mi piace da morire anche la tortina cocco e limone.. connubio vincente:)
    a presto cara:*

    RispondiElimina
  12. Amica mia che buona e sofficiosa che sembra essere questa tortina e di sicuro lo è :) Non saprei proprio chi è che decide per noi, se Dio, il fato, il caso, il caos...per me è tutta una serie di coincidenze legate alle nostre decisioni giuste o sbagliate che siano :)

    RispondiElimina
  13. Prima di tutto ti faccio i miei complimenti per il nuovo aspetto del blog, mi piace moltissimo!
    Poi, la torta la trovo molto leggera, soffice, veramente d provare. Complimenti.

    RispondiElimina
  14. Ma che buona questa torta!!! E poi complimenti, mi piace un sacco con questi colori e il nuovo font :-) Bacioni!!

    RispondiElimina
  15. credo che ognuno sia l'artefice del proprio destino con le decisioni che, di volta in volta, prende....ma forse mi sbaglio....
    cmq il tuo dolce è fantastico e appena trovo il latte di cocco lo preparerò immediatamente!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  16. adoro il cocco nei dolci, ma non l'ho mai abbinato col limone, provo!

    RispondiElimina
  17. hai cambiato la grafica al blog!!! bello!!!!
    penso che la libertà è nella nostra mente, siamo liberi se lo vogliamo ma spesso non ne abbiamo il coraggio, le convenzioni qualche volta ci servono per non scegliere.
    Buona la tortina!! adoro il cocco
    bacioni

    RispondiElimina