Torta panna e caramelle mou e il mestiere

Che mestiere fai?
Scrivo.
Scrivo piccoli slogan,piccole presentazioni pubblicitarie.
Scrivo per chi non ha tempo e voglia.
Scrivo per gli altri mentre sottobanco scrivo per me e partecipo ai concorsi letterari.
mmmh,non è produttivo.Non è un mestiere.
Riproviamo.
Che mestiere fai?
La foodblogger.
Ma non è un mestiere.
Invece Lo è perchè la passione con la quale lo svolgiamo lo rende una professione.
Perchè dietro una foto,una ricetta,dietro ad un racconto ci sono millemila donne impegnate .Donne che corrono dietro ad una ricetta mentre accompagnano i bimbi a scuola corrono al lavoro e discutono con la suocera della condizione del femore al giorno d'oggi.
Donne che ci credono.
Donne che migliorano.
Donne in eterna competizione.Ma non con le altre,con se stesse.La più sana delle competizioni secondo me.
Non è un mestiere perchè non produci moneta,non porti niente a casa.
E invece no.
Porto la passione dentro casa mia.
E vi pare poco?
Ultimo tentativo.
Che mestiere fai?
Il pomeriggio "riparo" i bimbi.
Quelli svogliati,quelli che pensano che l'acca sia facoltativa,quelli che sono convinti che Treviso sia in Lombardia ma tanto "a me cosa importa dov'è?".
Riparo i bimbi che sette per otto quarantotto,i bimbi che "se io farei questo sarei molto contento".
Riparo ,curo e gioisco quando iniziano ad arrivare i primi voti decenti.
Ehhhhhhhhh ma non è un mestiere,che ci fai con le acca ,con i sette per otto giusti,mica ti danno da mangiare.
Non è che qualcuno ha un qualche mestiere da prestarmi?

Oggi inauguro una rubrica.Alla faccia delle copione impavide e nascoste,alla faccia di quelle che ti prendono foto e testi senza dirtelo.Da oggi copio anche io.Una volta a settimana sceglierò la ricetta che mi ha incuriosito di più e la copierò spudoratamente come un compito in classe di matematica!
La rubrica sarà:Oggi copio da.....
E oggi copio da Lei.La sua bella torta panna e caramelle mou mi ha incuriosito e ingolosito e l'ho voluta provare.
Una nuvola di gusto,ecco.Quel che ci vuole dopo aver mandato a raccogliere ravanelli acerbi tanta gente!
(nella ricetta originale ci sono 50 gr di farina di cocco,io li ho omessi e ho aumentato a 250 gr la farina prevista)


Torta panna e caramelle mou 

(dal blog Le cose belle della vita)

6 caramelle mou
200 ml panna da montare
3 uova
3 cucchiai di latte
1 bustina di lievito
1 presa di sale
250 gr farina
200 gr zucchero


In un pentolino fate sciogliere le caramelle mou con i 3 cucchiai di latte.Montate le uova con lo zucchero finchè il composto non sarà gonfio e spumoso.Aggiungete a filo la panna,le caramelle sciolte,la presa di sale.Setacciate farina e lievito ed incorporate delicatamente al composto.
Mettete l'impasto in una teglia unta e infarinata (la mia era da 24 cm) e cuocetela in forno caldo a 180 gradi per una mezz'ora.
Fate raffreddare e spolverate di zucchero a velo.




21 commenti:

  1. Che tornado, sei. Leggo sempre i tuoi post con in testa un ritmo serrato. Perché? :D
    Io copio da na' vita :D però non rubando, s'intende.

    Concorsi letterari? Te dovresti pensare seriamnete di scrivere per qualche pubblicazione.
    Dai retta a me.

    Bacio

    RispondiElimina
  2. E come si fa a non copiare una tale meraviglia? <3 E' anche nella mia wish list!! :D Bravissima, cara!! Sai, condivido con te: la passione rende ogni cosa un mestiere. E spesso quel mestiere non è mai remunerato. A me capita sempre così, tutto quello che 'faccio' è un 'mestiere' gratuito: anche chi ama davvero lo fa di mestiere, a tutti i livelli. Non ha soldi, ma almeno guadagna in cuore. Credo che basti per continuare. TVB

    RispondiElimina
  3. Ma che apsetto meraviglioso ha questa torta, soffice, alta e caramellosa!!!! Mi super piace!!!

    RispondiElimina
  4. mi piace che ripari i bimbi.
    mi piace che fai la foodblogger per passione mentre cucini,lavori, corri, fai la spesa, vesti qualcuno, fai la lavatrice.
    mi piace come scrivi, Monica, sempre piaciute le tue lampadine che si accendono: accendo anche me.
    spero vorrai copiare qualcosa anche da me, in questo caso sarebbe un'onore!
    facciamo volare le farfalle?
    Sandra

    RispondiElimina
  5. Chissà perché, tutti i mestieri fatti con passione non rendono moneta!
    Monica ti adoro, e la tua rubrica è un'idea meravigliosa. Come la tua torta.
    Partecipi anche tu a Santa Margherita?
    baci
    amelie

    RispondiElimina
  6. Ciao donna che mi "ruba" le idee senza saperlo. Giusto ieri pensavo al mio mestiere, in modo (ovviamente) insoddisfatto. Un mio "amico" mi ha detto "zitta tu, che vendi palloncini". Dio, che umiliazione...io che ho studiato e sono così appassionata mi trovo qui a non fare ciò che vorrei e a dover trovare ogni volta un nome nuovo alla mia professione. Tu che invece ne fai mille e di altre mille ne sei capace, vorrei proprio vedere chi è che ha il coraggio di ridire qualcosa.
    Spero in un nostro riscatto. Scrittrici uniamoci nel nome delle penne consumate, dei quaderni pieni di parole e del nostro cuore, sempre pieno ma sempre sconosciuto.
    Ti abbraccio tesoro mio

    RispondiElimina
  7. Allora col tempo ti stai Giovannizzando e io un pò Monizzando ahahhaha un tempo non avresti cambiato nulla nelle ricette,almeno la prima volta, ahahhaha
    Sappi che non ho capito un tubo di quel discorso,ahahhah ma sai come dice mia zia :-)
    Un bacio Soreta e onorata di essere stata la prima della tua rubrica <3 <3

    RispondiElimina
  8. Urca allora io che dovrei dire? Faccio due delle tre cose che hai descritto, la terza non posso farla perchè non ho bimbi in giro da "riparare"!! Quindi non facciamo un tubo in sostanza?!
    Comunque stà torta è una golosata pazzesca!! Mi piace questa cosa del "copio" Un baciotto Monica bella

    RispondiElimina
  9. ammazzela come copi bene!!!bravissima...un abbraccio...

    RispondiElimina
  10. "Che mestiere fai?" "Strappo sorrisi alla gente" questo dovresti rispondere :***

    RispondiElimina
  11. A me piaci per quello che sei e non per il mestiere che fai....ma il mestiere che fai sei tu....
    e allora non ne veniamo a capo, ma chi se ne importa! Continua così (anche a copiare che ti viene proprio bene)!!! ;-))

    RispondiElimina
  12. Grande Monica, grande, grande, grande!!!! Sei unica, ti adoro!!

    RispondiElimina
  13. quanto mi piace questa nuova sezione...quasi quasi te la copio anche io..ah ah ah Moniiiiiii, sei troppo forte.....anche io con il mestierone in saccoccia perché finora non l'ho tirato fuori dal cilindro, gongolo in casa con il mio blog e con i vostri e a chi mi chiede "che mestiere fai?" .... faccio spalluccia....non sono affari loro......so io cosa è giusto ed importante per me e per noi.
    Ti abbraccio forte mentre assaggio una mega fetta della tua tortina!

    RispondiElimina
  14. Ciao mi chiamo Tiziana trovo questo tuo blog molto interessante ed ricco di consigli utili in cucina e al tempo stesso molto simpatico. Da oggi tua follower +g. Mi farebbe piacere se anche tu passassi da me per diventare mia lettrice fissa e regalarmi qualche consiglio per questa mia nuova avventura nel web. Ciao http://lacucinadipitichella.blogspot.it

    RispondiElimina
  15. Ciao mi chiamo Tiziana trovo questo tuo blog molto interessante ed ricco di consigli utili in cucina e al tempo stesso molto simpatico. Da oggi tua follower +g. Mi farebbe piacere se anche tu passassi da me per diventare mia lettrice fissa e regalarmi qualche consiglio per questa mia nuova avventura nel web. Ciao http://lacucinadipitichella.blogspot.it

    RispondiElimina
  16. Mi sono piaciute tanto le tue parole, si vede quanta passione e amore metti in quello che fai e l'importante è questo. Mi piace tantissimo anche questa tua nuova rubrica, è sempre bello provare quello che le colleghe ci propongono con tanto entusiasmo e questa torta sembra veramente buonissima! Brave tutte e due :)

    RispondiElimina
  17. Mi piace questa torta!!!!IO poi le caramelle mou le stra-amo!!!
    Solo 6 ne devo mettere? Si sente molto il sapore del mou nella torta che sennò esagero!!!
    La farina di cocco l'hai tolta ...
    io mi sa che provo a rimettercela invece che mi piace a morire anche quella...

    Quanto al mestiere... se vuoi ti presto il mio ,alla domanda :
    E tu che mestiere fai?
    Io son solita rispondere così( a quelli che mi stan sulle p.. ) :
    " Io mi occupo di analisi e sviluppo dei sistemi pos,
    seguo la parte infrastrutturale ,HW e SW per la direzione IT."

    Che è la verità è , ma ti assicuro... nessuno capisce mai cosa diavolo faccio ....
    e a volte è bellissimo non dover spiegare nulla ai curiosi ma zittirli così.. in un attimo!!!

    RispondiElimina
  18. Moni, i mestieri più difficili del mondo.......ma i più appassionanti!
    Ti abbraccio!!!

    RispondiElimina
  19. anche nel copiare bisogna essere abili e tu lo sei appieno amica mia! Tra la sua ciambella e la tua torta....non sò cosa scegliere....io non scelgo e mi pappo tutto :) Lascia parlare le grandi teste che credono ce il mestiere/lavoro si limiti solo a quello che ti fa guadagnare soldi non capendo che quello ti serve per vivere e ok, ma altri mestieri ti arricchiscono invece l'anima e lo spirito ed anche di quelli c'è un grande bisogno!

    RispondiElimina
  20. Guarda, se copiassi da me sarei felice... l'unico caso in cui non mi arrabbierei... :-)
    (l'ultima discussione con una tipa che frega foto senza mettere link d'origine risale a ieri, fai un pò te)
    Scrivere è un mestiere, lo rivendico, lo difendo, lo sostengo. Come quando dicevo che facevo Lettere all'università e molti insinuavano che era una facoltà facile, mica come Legge ad esempio... e vabbè, lasciamoli stare. Le parole, quelle che contano, ce le teniamo per noi.
    (le caramelle mou pure, tutte schiacciate in tasca o nella borsa)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacciono tutte le tue torte... peccato miero scordata di te oer il mio contest... sarà per il prossimo.
      Ciao,
      Dann/www.cucinaamoremio.com

      Elimina

Instagram