2 settembre 2014

Spaghetti mediterranei e l'ansia del bucatino


Non sono una grande amante della pasta.
O almeno non lo ero.
Perchè ho scoperto il mio tallone d'Achille.
Lo spaghetto.
Ma non uno qualsiasi
Quello che sta in mezzo allo spaghettino e al bucatino.

Lo spaghettino lo trovo inconsistente.

Il bucatino lo tollero a malapena nella matriciana.
E non lo tollero per due motivi.
Il primo è che la religione della mia lavatrice le vieta di lavar via le macchie causate da cotal bucatino
E per quanto io le parli, le proponga il la va cosi bianco che più bianco non si può o le prometta di strofinare con le mie manine tutte le macchie con il candido Marsiglia prima del lavaggio, nisba.
Non è servita nemmeno la minaccia della candeggina.
Sulle tovaglie le macchie a spruzzo del bucatino mi si tatuano.


E il secondo motivo è tragico.
Doloroso.
Una cena con un ragazzo che ritenevo il Brad Pitt de noantri a vent'anni.
Tedesco.
Viene a Roma e che fai, non gli fai mangiare i bucatini alla matriciana?
Tacchi, vestitino d'ordinanza, trucco e parrucco easy ma che in realtà erano un'impalcatura di ore e ore di duro lavoro.
Lui elegante quanto basta.
Mi apre anche la portiera dell'auto.
Che classe!

Ci sediamo.
Ordiniamo.
Occhi negli occhi, mano nella mano.

Oh my God, sono innamorata persa.
Certo.
Fino al primo bucatino.
Bucatino che viene tirato su dal gentiluomo con un risucchio tale che ci guardano anche dagli altri tavoli.

E questo per tutta la durata di quel piatto di pasta.
Fine dell'innamoramento.

Ecco i motivi per cui adoro lo spaghettone.
E ultimamente impazzisco per lo spaghetto quadrato.

Quello usato appunto per questa ricetta.
Una ricetta fatta di pochi ingredienti, ma buoni.
Non occorre imbarcarsi in imprese titaniche in cucina.
A volte gli ingredienti  buoni e semplici fanno la differenza.
Troverete nella lista anche l'aceto balsamico.
Non tralasciatelo.
Per quanto possa sembrarvi strano dà alla pasta un tocco speciale.
Non mi resta altro che augurarvi buon appetito!




SPAGHETTI MEDITERRANEI

400 gr spaghetti grandi e trafilati al bronzo
40 gr pinoli
1 cucchiaio di capperi dissalati
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di aceto balsamico
1 mazzetto di basilico
1 peperoncino fresco (facoltativo)
pomodorini secchi sott'olio
4 cucchiai di passata di pomodoro
1 cucchiaino di zucchero
olio sale e pepe

Fate  bollire l'acqua per la pasta.
In una padella fate tostare i pinoli e metteteli da parte .
Prendete l'aglio e fatelo soffriggere con un pò di olio in una padella ( se vi piace il sapore strong dell'aglio fate in questa maniera: prendete uno spremiaglio e metteteci dentro tutto lo spicchio con la buccia. L'aglio verrà spremuto in maniera perfetta e caratterizzerà la vostra pasta e voi non avrete fatto fatica a pelarlo!).
Unite i pomodorini secchi tagliati a strisce, i capperi dissalati e il peperoncino fresco a rondelle se avete deciso di utilizzarlo. Fate insaporire . A questo punto aggiungete la passata e fate cuocere per cinque minuti. Se il fondo tendesse ad asciugarsi troppo, diluitelo con l'acqua di cottura della pasta. 
Aggiungete l'aceto balsamico, lo zucchero ,il basilico, stracciato con le mani e aggiustate di sale. 
Scolate la pasta molto al dente tendendo da parte l'acqua di cottura.
Finite di cuocerla nel condimento preparato, unendo acqua fino al grado di cottura preferito.
Alla fine la pasta dovrà risultare ben amalgamata e ovviamente non acquosa.
Unite i pinoli, foglie di basilico per decorare e servite!



8 Comments

8 commenti:

  1. come sempre piatto ottimo ma il racconto merita molto di piu...troppo divertente !!!! un abbraccio...

    RispondiElimina
  2. QUESTO PRIMO E' SAPORITISSIMO, E' VERO IN CUCINA NON CI VUOLE MOLTO A FARE BELLA FIGURA, SPESSO I PIATTI PIU' SEMPLICI SONO I MIGLIORI!!!IO ODIO GLI SPAGHETTI PER I TUOI STESSI MOTIVI, LI FACCIO POCHISSIMO, MA PURTROPPO NON HO AVUTO LA DISAVVENTURA DEL TUO BRAD PITT.BACI SABRY

    RispondiElimina
  3. ahahahahahah!!!! riesci sempre a fa rmi ridere di cuore!!!!! bravissima e ottimo piatto!!!!

    RispondiElimina
  4. ahahhahah questa del risucchio ancora non me l'avevi raccontata, giorno soreta <3

    RispondiElimina

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

Blog Archive

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram