Visualizzazione post con etichetta Pasta sfoglia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Pasta sfoglia. Mostra tutti i post

31 agosto 2014

La tarte tatin ai pomodorini e aridatece Nigella!!


Questa è una ricetta di Lorraine Pascal.
La qual donnina , insomma , mi starebbe anche simpatica.
Se non fosse per il fatto che butta giù nelle ricette etti ed etti di burro che manco Nigella arriva a tanto.
E suddetto burro se lo spalma anche nella "fougasse" appena sfornata, cosi a piene mani.

La pasta sfoglia se la fa da sola.
Encomiabile.
Io non lo farei mai.
Nemmeno se mi promettessero in cambio lo stacco coscia della Belen.
Lei non sono la fa "homemade".
Ci spatascia chili di burro che io solo a guardarlo mi verrebbe voglia di bermi la Somatoline, altro che spalmarmela.

Ma che ce l'hai con il burro? Direte voi.
Ma no.
Ce l'ho con queste dee dell'Olimpo che mangiano a carrettate grassi e dolci (ndr- dopo la fougasse si è pappata la Red Velvet cake) e sono magre come chiodi.

Il burro esige le curve morbide.
La panzetta che si srotola dai jeans.
Magari un accenno di culotte de cheval.

E lei niente.

L'unico baluardo della donna morbida che mangia realmente con gusto  (E INGRASSA felice) era rimasto incarnato nella figura di Nigella

Si,certo.
Guardate qui:




Il prima e il dopo.
Ha fatto una dieta.
E già.
E da silenziosa saccheggiatrice del frigo in notturna è diventata...è diventata...ma che ne so cos'è diventata.
Un'altra.
Più bella senza dubbio.
Ma forse con un filino di seduzione in meno!

"ARIDATECE" Nigella, che era l'emblema di noi che pure se lo respiriamo solo il burro, mettiamo su un chilo!

Io voglio Nonna Papera che mi dica cosa cucinare.
Zia Abelarda che mi spiega come ingrassare i vitelli o la sora Lella .
Non le modelle, accidenti al loro metabolismo!

La ricetta che vi propongo oggi è della Lorraine.
Pochi ingredienti.
Risultato strepitoso.
Pasta sfoglia e pomodorini.
Dove sta il burro, mi chiederete voi?
Ve l'ho risparmiato.
Era nella pasta sfoglia ma io l'ho comprata, mica l'ho fatta!
Tsè!

Ahh a proposito per chi non la conoscesse, questa è Lorraine Pascal:


trovate per caso traccia del burro? ^_^


TARTE TATIN AI POMODORINI

1 pasta sfoglia
20 pomodorini
1 spicchio di aglio
sale
basilico
1 cucchiaio di miele (o zucchero)



Prendete per prima cosa una casseruola tonda che possa andare anche in forno. versateci dentro l'olio l'aglio a spicchi, i pomodorini interi .Unite il sale, il miele (io ero titubante ma non si sente per niente e fa caramellare bene i pomodorini).
Fate cuocere per cinque minuti a fuoco alto, cercando di smuovere la casseruola senza girare i pomodorini.
Spegnete e fare raffreddare per un quarto d'ora.
Accendete il forno a 200 gradi .
Srotolate la pasta sfoglia e adagiatela sui pomodorini , cercando di farla aderire bene, soprattutto nei bordi (in sostanza infilatela letteralmente sul bordo, spingendola all'ingiù).
Prendete la casseruola, mettetela in forno e cuocere per venti minuti (il tempo dipende ovviamente dal forno, controllate la sfoglia prima di tirarla fuori).
Una volta cotta,fatela raffreddare un pò.
Coprite la casseruola con un piatto, capovolgetela e avrete la vostra tarte tatin pronta.
Cospargete di  basilico, una macinata di pepe fresco.

Continue reading

8 Comments

9 luglio 2014

Girandole di sfoglia alla Nutella e l'amore è una cosa semplice


L'amore è una cosa semplice.
La vita è invece complicata.
Strani disegni incomprensibili come il più oscuro dei geroglifici.
Strade strane e crudeli.
Ma l'amore è l'asfalto di quelle strade cosi impervie.
E' semplice.
E lo sa bene Sarah.
Una richiesta di amicizia su Facebook.
Un soldato italiano ,Luca, di stanza in Afghanistan.
Lei è una bellissima ragazza dell'Ohio.
Occhi puri come i laghi che Luca ama tanto.
Parole che scorrono sulla tastiera.
Un appuntamento al quale Sarah si prepara con la gioia della realtà, seppur virtuale.
Uno scoprirsi senza vedersi, parlarsi direttamente nell'anima.
Senza bocche,occhi mani che possano distrarre.
Poi il buio.
Luca scompare.
Sarah affonda nella disperazione, nel presunto rifiuto.
Non ha notizie, non sa nulla di lui.
E il virtuale diventa una gabbia e lei una piccola e bellissima farfalla intrappolata e ignara.
Perchè Luca è stato ferito in un attentato.
E' tornato in Italia.
il maledetto fuoco ha ucciso il suo amico, Luca Sanna e ha reso lui tetraplegico.
Sarah inizia a vedere messaggi che incitano Luca a non mollare.
Non sa, si insospettisce, chiede.
E vola.
Vola in Italia.
Vola in quell'ospedale, in quella piccola stanza dove c'è Luca.
E non se ne va più Sarah.
Perchè per lei l'amore è una cosa semplice.
A dispetto di una pallottola e di una vita crudele.
La scorsa settimana si sono sposati, guardate che belli!

Mi piace questa storia.
E' semplice.
E' vera.
Abbatte le barriere.Senza clamore, ma con la normalità di una vita che vuole a tutti i costi essere salvata dall'amore.

E semplice è il dolce che vi propongo oggi.
Sfoglia e Nutella.
Perchè questa è un'estate strana. Calda, piovosa, temporali,grandine. Nuvole che arrivano all'improvviso e spazzano via i raggi ammaliatori del sole.
E i forni magari continuiamo ad accenderli.
Tre ingredienti.
Tanta bontà.
(potete sostituire la cioccolata con la marmellata)


Girandole di sfoglia alla Nutella


1 rotolo di pasta sfoglia
Nutella quanto basta
zucchero semolato quanto basta.

Stendete la pasta sfoglia.Con la rotella dentata ritagliate 6 quadrati di circa 10 cm di lato.
Metterli sulla placca foderata di carta forno.
Posizionare al centro del quadrato 1 cucchiaino colmo di Nutella.
Fare quattro tagli che partono dagli angoli fino quasi al centro.
Ripiegare ogni metà angolo verso il centro.
Spolverate di zucchero semolato e fate cuocere in forno caldo a 180 gradi per un quarto d'ora circa.





Continue reading

7 Comments

13 giugno 2014

Torta di Bled




Le alpi Giulie
La Slovenia
Un lago.
Un'isola al centro di questo lago.
Una piccola chiesa.
Una vedova inconsolabile,Polissena.
E il suo desiderio di creare una campana da donare a quella piccola chiesa al centro del lago.

Un naufragio che colpisce l'imbarcazione che dalle sponde del lago doveva trasportare la campana.
La nave cola a picco.
E con essa la campana.
Ma ancora oggi,se chiudete gli occhi e vi immergete nel silenzio dell'isola,potete sentirne i rintocchi sott'acqua.
Sogno o realtà?
Leggenda o verità...
Poco importa esprimete un desiderio
Questi sono luoghi da favola.



(fonte:Bled,imago paradisi)

Un piccolo gioiello incastonato.
La torta di Bled.
Inventata nel 1953,una specie di millefoglie,tagliata rigorosamente a quadrati di sette per sette cm.
La particolarità?Una crema pasticcera realizzata con la farina di grano duro.Consistente,densa,sontuosa.Stemperata poi dallo strato di panna montata.
Vale la pena provarla,soprattutto in questi giorni di caldo extra.
Essenziale il passaggio in freezer di un'ora,un'ora e mezza.Serve a rendere compatti gli strati per poi riuscire a tagliarli!

(fonte ricetta Pronto in tavola)





Continue reading

12 Comments

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram