La vegella fondente e il manuale della perfetta casalinga seconda parte



Oggi continuo con il mio viaggio nel mondo degli intolleranti e dei vegan,ma anche di chi vuole semplicemente mangiar sano.
Vi propongo la Vegella fondente (la versione vegetale della mitica nutella)
La ricetta proviene dal sitoVegan Home .


Vegella fondente

100 gr nocciole pelate e tostate
60 gr cioccolato fondente
2 cucchai di cacao
50 ml latte di soia
50 gr zucchero di canna
5 cucchiai di olio
1 pizzico di sale

Frullare le nocciole con lo zucchero alla massima potenza,fino ad ottenere una crema.Aggiungere il cioccolato fondente e rifrullare il tutto.Aggiungere il latte e frullare di nuovo.Scaldare appena appena l'olio(per far si che lo zucchero possa sciogliersi bene) e unirlo agli  altri ingredienti.Frullate per l'ultima volta e gustate.







16 commenti:

  1. Carissima.. ho sorriso per il consiglio numero quattro (me lo vedo l'ometto che torna a casa a passare il dito critico su ogni mobile); ho riso con il consiglio numero cinque (eh beh, magari fargli poggiare i piedi sulla nostra schiena, improvvisandoci sgabellino); ma al consiglio numero sei quasi piangevo!! Ti pregoooo!! L'annullamento della propria volontà e del proprio status!! 'I suoi pensieri sono più importanti dei vostri'...! Eppure non fatico a crederci sai? Mi pare di sentire mia zia novantaduenne: quando vede il mio ragazzo non fa altro che dire 'devi fargli da mangiare, devi curarlo, devi pensare ai suoi vestiti.. al suo benessere!' (per la serie, chissenef..rega se io non mangio, basta che lui sia sazio). E poi 'ricordati che il marito viene prima di te!' ... esticaaa, no, zietta?? :D Che ci vuoi fare, sono altri (assurdi) tempi!! Adoro questa vegella.. mi sa che la preparerò prestissimo! Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Monica, sto aspettando le altre puntate ... mi diverto da morire ... le tragedie fanno sempre divertire!!! Fantozzi insegna!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Monica, mi fai morire,avrei da dire sulla numero 6, ma sorvolo che è meglio!
    Non amo la nutella, ma complimenti per la tua, sembra veramente buona...

    RispondiElimina
  4. Meglio sorvolare sui consigli..soprattutto sul numero 6!!Avrei molto da ridire!
    Questa vegella sembra ottima, provvederò quanto prima a provarla..^_^
    Baci

    RispondiElimina
  5. Vado subito a beccarmi la puntata precedente e aspetto con ansia quella successiva... Ma i mariti poi erano davvero contenti con una muta accanto? Mah! Ottima la vegella!

    RispondiElimina
  6. No scusa Moni ma questo "Ricordatevi che i suoi argomenti di conversazione sono più importanti dei vostri." sembra scritto per me! Uahahahahaahahahah! Sono sempre stata una super secchiona ma penso che a questa materia avrei avuto 4! Io che ascolto il mio maritino non appena tornato da lavoro trattenendo i miei argomenti di conversazione...ihihihih...rido sotto i baffoni e torno a sgobbare. Io, donna moderna, poco femminista. Perchè credo che non ci sia bisogno di certi nomi per sentirsi affermati. Ti abbraccio tesoro

    RispondiElimina
  7. Il manifesto e' a dir poco stupendo. Racchiude la forza delle donne in tutti i campi. Quanto ai consigli io allora sono una moglie degenere (fiera di esserlo se le regole sono queste) Non vedo l' ora di arrivare alla prossima puntata. Intanto mi godo la tua crema vegan.Baci cara

    RispondiElimina
  8. Monica.... mea culpa: dall'iconcina piccola mi sembrava che la signnora non avesse una tuta da lavoro e stesse mostrando il bicipite, ma che stesse facendo il gesto dell'ombrello!! Poi mi sono letta le regole e mi hai fatto schiantare con i commenti... Sai qual'è quello di casa mia? "Limitare i rumori"... o metto un silenziatore nella bocca delle pargole o le drogo, altri modi (non ti dico in questo momento che scrivo i decibel dove stanno arrivando!).... Un bascio ricciola bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aspetto trepidante le regole d'oro della camera da letto, non farci aspettare troppo, per favore, voglio farmi due risate!
      Certo che pensare che insegnavano certa roba, praticamente: zitta, muta, sottomessa e inferiore.... io mi sarei fatta ammazzare con il mio caratterino!
      la veggella... notevole!
      Basci
      Sandra

      Elimina
  9. Ho letto il tuo post oggi pom mentre ero in metro e ridevo da sola, mi avranno preso per scema, credo....
    Si indubbiamente io le faccio tutte ste cose, sembra che l'ho scritto io questo manuale.
    Io in realtà lo attendo anche davanti la porta tipo zerbino, e non vedo l'ora che lui pulisca i suoi amati piedini su di me (triturandomi anche le costolette..che è pure una forma di espiazione dei peccati!!)...ora attendo trepidante di rispecchiarmi nella parte che riguarda la camera da letto!!
    Interessante la vegella!! Bacino e buonanotte Monicuccia!
    Eli

    RispondiElimina
  10. Ciao Monica eccomi qui sono un po' latitante perché non va il computer ma spero di risolvere per tornare a pieno regime!
    Intanto devo guardarmi la prima parte sei troppo forte !!! Per fortuna che non ho il caminetto e per mio marito la polvere non esiste ... Mah lui non controlla pensa che la casa sia auto pulente !
    Forte questa cremina:)
    Baci

    RispondiElimina
  11. Caspita e il meglio deve ancora arrivare??? Direi che al peggio non c'è mai fine! Bè riconsoliamoci con la tua Vegella :)gnam che buonaaaaaaaaaaaa!

    RispondiElimina
  12. Ora mi spiego tanti discorsi strani di mia mamma. I suoi pensieri più importanti dei miei??? Tse! E la cosa sconvolgente è che ci sono ancora a giro donne che la pensano più o meno così! Meglio consolarsi con la vegella...

    RispondiElimina
  13. Mamma mia...sembra di sentir parlare mia nonna...lei ci faceva certi discorsetti su come trattare i mariti...ma era nata nel lontano 1894!!!!
    Baci!

    RispondiElimina