30 novembre 2017

La torta al cacao, pere e cannella e la mia letterina a Babbo Natale


Torta pere, cannella e cacao


Prima di presentarvi la ricetta della torta cacao, pere e cannella permettetemi di scrivere una letterina al caro Babbo...ho qualcosa da dirgli....

Se volessi fare bella figura, mio caro Babbo Natale, ti chiederei di far cessare le guerre nel mondo. Ma non sono né una Miss Italia in odore di elezione né la nipote illegittima di Mefistofele, per cui lo do per scontato.
Penso sia un desiderio comune, a meno che uno non si chiami Adolph e non abbia il baffetto sospetto.

Non ti chiederò nemmeno di migliorare la mia vita. Io credo nell' "Homo fader fortuna suae”. L’uomo ha nelle mani il suo destino. Le mie giornate, i miei umori e le mie scelte dipendono soltanto da me.
Anche dagli eventi, dirai tu.
Certo. 
Ma la risposta agli eventi è solo mia.

Non ti chiederò di far sparire gli idioti, i maleducati, i prepotenti.
Non ce la fa l'Onnipotente e non vedo proprio come potresti farcela tu, che qualche potere in meno ce l'hai e pure qualche acciacco in più (senza contare che accanto hai la Befana che certo non ha lo staccocoscia della Belen).

Non ti chiederò di mandare a lavorare in miniera quella conduttrice tv quando afferma di essere stanca e di aver bisogno di riposo. Molte donne vorrebbero prendere la sua stanchezza e regalarle la propria, fatta di figli da crescere con difficoltà, bollette scadute e schiene spezzate dal lavoro.

Non ti farò nemmeno presente che quest'anno avrei diritto a un bonus visto che molte cose non sono andate per il verso giusto.

No, niente di tutto questo, caro il mio Babbo.

Ho un desiderio semplicissimo.

Insegnami ad usare Photoshop per favore.
Per le foto del blog, mi dirai tu, perché in effetti non è che tu sia proprio, che so io, Helmut Newton!

Macché Babbo Natà!

Ho bisogno di Photoshop per alzarmi le chiap... ehm le terga, pomparmi le tette e spianarmi le rughe.
E visto che ci sono lo userei anche per sfinarmi le cosce, magari le braccia e visto che tanto siamo in ballo, balliamo e mi faccio anche gli occhi celesti.

Perché in questo mondo virtuale le foto sono il lasciapassare, la chiave per entrare nell'immaginario e devono esser fatte bene.

Non ti capita mai, caro il mio Babbo, di vedere una persona in foto e dire "Però!!!! Ammazza che bella! “ E poi magari la incontri e la prima cosa che ti viene in mente da chiederle è semplicemente "Quando?"
"Quando cosa?" mi dirai tu.
"Quando ha avuto l'incidente”, ti rispondo io.

Perché dalla foto che ha su Facebook o sul blog alla realtà c'è la stessa differenza che c'era tra la terra prima e dopo l'era glaciale.
Un tracollo, un cedimento strutturale degli annessi corporali.

Vedi dovrebbero inventare un Photoshop che modifichi la persona non solo in foto ma anche nella realtà.
Un ologramma ecco. Dovremmo camminare con il nostro ologramma accanto! Lo carichi prima di uscire di casa e prima di mettere piede fuori dal portone ZAC lo spari e tu ci nascondi dietro. Che invenzione che sarebbe, capperi!!
Dici che il Photoshop 'ste persone lo dovrebbero usare per ritoccarsi il cervello?

Ora che ci penso...mi sa che hai proprio ragione caro il mio Babbo!!

Dolce alla pere, cannella, cacao

Ora veniamo a questa torta.

Le ricette provate nel corso degli anni non mi hanno mai soddisfatta fino in fondo. Buone si, ma mancava sempre quel quid, quel non so che mi faceva assaggiare la prima fetta e poi dimenticare la torta.

Il quid era l'acqua.
L'ingrediente scoperto anni fa grazie al meraviglioso ciambellone di Adelaide Melles che ha permesso al mio palato di abituarsi irrimediabilmente a una morbidezza inusuale e sorprendente.

La ricetta della torta cacao, pere e cannella è quindi il frutto di varie modifiche effettuate nel tempo. Questa è la versione definitiva, una preparazione un po' sui generis che vi regala un dolce morbido e profumato.
Per intenderci...non uno di quelli che per mandarlo giù vi occorre mezzo acquedotto! Vi è mai capitato? A me sempre quando sono invitata da qualche parte..mi chiedono è buono? E io cerco di sorridere mentre elaboro un piano di fuga per quel boccone secco che più lo mastico più assume la consistenza di una Big Babol!😝

Torta al cacao, pere e cannella

3 uova
200 ml di acqua frizzante
300 g farina (00, farro, integrale)
2 pere grandi
1 pizzico di sale
1 stecca di cannella
1 cucchiaino di cannella in polvere
5 cucchiai di olio vegetale (riso, mais, girasole)
40 g di burro
40 g di cacao amaro
150 g di zucchero (anche di canna)

Ti occorre: uno stampo tondo da 22/24 cm, una planetaria, la spatola in silicone

Cottura: forno caldo statico a 180 °C per 30/35 minuti

In un tegame piccolo metti 100 ml dell'acqua prevista dalla ricetta, la stecca di cannella e il burro. Fai scaldare leggermente e quando sta per raggiungere il bollore spegni. Fai raffreddare completamente e togli la stecca di cannella. Aggiungi la restante acqua e tieni da parte.

Setaccia la farina con il lievito, la cannella in polvere e il cacao.

Sbuccia e taglia a fettine non troppo sottili le pere. Mettile in un piatto, spruzzale con un po' di succo di limone per non farle annerire.

Nella planetaria monta le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto gonfio e spumoso. Aggiungi a filo l'acqua aromatizzata alla cannella, i 5 cucchiai d'olio, la presa di sale.

E' il momento della farina setacciata. Falla scendere lentamente e mescola con la spatola di silicone fino a sciogliere tutti i grumi.

Imburra e infarina lo stampo (oppure foderalo con la carta forno). Versa metà del composto e aggiungi le fettine di pera che avrai leggermente infarinato (per non farle colare a picco nell'impasto!!).

Copri con il composto restante e cuoci nel forno caldo per circa 30/35 minuti. prima di tirare fuori la tua torta dal forno, ricorda sempre di verificare il grado di cottura con uno stecchino. Infilalo con delicatezza al centro. E' uscito pulito? Bene, il dolce è pronto!

A questo punto fai raffreddare e decora con lo zucchero a velo.




Piccole astuzie Se adori il gusto della cannella puoi regalare una marcia in più al tuo dolce decorandolo con un mix fatto di zucchero a velo e cannella in polvere. Ti piace la decorazione del mio dolce? Prendi un centrino della nonna, di quelli realizzati all'uncinetto. Appoggialo sulla superficie della torta e fai scendere il tuo zucchero a velo. Togli con delicatezza e ammira il risultato!

4 commenti:

  1. E' un piacere leggerti per la tua simpatia ed ironia. La torta: mmmmmm!

    RispondiElimina
  2. Mi sono divertita tantissimo nel leggere la tua lettera a Babbo Natale :)
    Detto questo, adoro la torta con pere e cacao!
    Ti va uno scambio d'iscrizioni con GFC e G+ ? Fammi sapere sul mio blog, sarò felice di ricambiare.

    My Tester Food

    RispondiElimina
  3. Fantastica la tua letterina, si vede (o meglio legge!) che hai un gran talento per scrivere!!!

    RispondiElimina